LOTUS ESPRIT

lotus espritIn occasione del 30° anniversario della prima presentazione, l’ESPRIT viene rivista nella parte anteriore, nel posteriore e vengono rivisti e ridisegnati i cerchi. Nata come tutte le Lotus per non invecchiare mai.Costruita tutta artigianalmente, impiegando 584 ore di manodopera per la realizzazione di ciascun esemplare grazie alla dedizione scrupolosa di abili artigiani Lotus.

Conserva uno suo fascino del tutto particolare e fa riscoprire emozioni ormai rare e prestazioni mozzafiato.

Telaio:

monotrave centrale in acciaio galvanizzato

Motore:

centrale, posteriore, longitudinale, in alluminio, 8 cilindri a V 90°, 3506 cc., 4 valvole per cilindro, 4 alberi a camme in testa, 2 turbocompressori, 354 cv. a 6500 g./m.

Sospensione:

indipendente a quadrilatero, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici, posteriormente a quadrilatero deformabile con bracci trasversali superiore e inferiore.

Ruote in alluminio:

ant. 8,5 x 17 con pneumatici 235/40 zr17, post. 10,0 x 18 con pneumatico 285/35 zr18.

Freni:

4 dischi da 300 mm. autoventilanti, a foro incrociato, sistema ABS a 3 canali.

Peso:

1325 kg. versione GT – 1380 SE con ripartizione 45% ant. 55% post.

Prestazioni:

0-100 km/h. 4.9 sec. 0-160 km/h. 10.3 sec>

Velocità max.:

282 km/h

14 Agosto 2013:  Lotus Esprit fa parlare ancora di sé-
La Royal Mail (UK postal service) oggi ha emesso una nuova serie di francobolli per commemorare il “British Auto Legends Thoroughbreds”, (auto inglesi purosangue da leggenda)  e tra queste è stata inserita anche la Lotus Esprit Serie 1 del 1976!
Le altre cinque vetture nel set includono la Jaguar E-Type (1961),  MG MGB (1962),  Rolls Royce Silver Shadow (1965), Morgan Plus 8 (1968)  e l’ Aston Martin DB5 (1963)

Lotus Esprit Post: "Lotus received the Royal Stamp of Approval"