PRESTAZIONI E LEGGEREZZA

lotus performance through lightweightColin Chapman costruì una serie di auto da competizione leggere e tecnologicamente evolute durante gli anni Cinquanta, il cui simbolo resta la Lotus Eleven, che vinse perla propria categoria a Le Mans nel 1957. Spesso ricordata e citata, proprio perché ancora attuale come la prima volta che pronunciò quelle parole in occasione del lancio della Lotus Seven nel 1957, la filosofia di Chapman era: “Per aumentare le prestazioni, aggiungete leggerezza”. I suoi ideali in campo ingegneristico sono ancora vivi e presenti soprattutto nella Lotus Elise, che in quanto ad agilità tattile ha ben poche rivali. Ed è tutto merito delmotore centrale e della trazione posteriore che si uniscono a un telaio eccezionalmente dinamico, con un utilizzo intensivo di soluzioni leggere come alluminio e materiali compositi per garantire una sensazione di guida perfetta, un’esperienza sensoriale coinvolgente e una maneggevolezza ottimale. La fama di auto dalla guida sublime insieme alle basse emissioni di CO2 rendono la Elise la sportiva perfetta per le strade di oggi.